Indennità di maternità

Le madri che esercitano un’attività lavorativa hanno diritto all’indennità di maternità per le prime 14 settimane dopo la nascita del figlio. Al momento della presentazione della richiesta, vi invitiamo a prendere nota delle domande più frequenti poste dai nostri assicurati, in modo da avere la garanzia di aver fatto tutto correttamente.

Richiesta

Quando si ha diritto a un’indennità di maternità?

Quando sussiste il diritto?

  • Era assicurata presso l’AVS durante i 9 mesi precedenti la nascita del figlio.
  • Per almeno 5 di questi 9 mesi ha svolto un’attività lavorativa.

Chi ha diritto?

L’indennità di maternità è garantita alle donne che alla nascita del figlio

  • esercitano un’attività lucrativa dipendente;
  • esercitano un’attività lucrativa indipendente;
  • collaborano nell’azienda del partner o della famiglia e percepiscono un salario in contanti.

Durata del diritto (in generale, in caso di ricovero ospedaliero prolungato, in caso di decesso dell’altro genitore)

Il diritto all’indennità di maternità inizia il giorno della nascita e termina al più tardi dopo 14 settimane o 98 giorni.

Indennità supplementari in caso di ricovero prolungato del neonato

Le madri hanno diritto a fino a otto settimane supplementari di indennità di maternità. La durata del diritto è prolungata per il numero di giorni di ospedale, al massimo tuttavia di 56 giorni. Per il prolungamento dell’indennità di maternità devono essere soddisfatte le condizioni seguenti:

  • Il neonato deve rimanere in ospedale per più di due settimane subito dopo la nascita;
  • Al momento della nascita la madre ha deciso di riprendere l’attività lavorativa dopo il congedo di maternità.

Il modulo di richiesta elenca i documenti da presentare in questo caso.


Indennità supplementari in caso di decesso di un genitore

Il diritto al congedo di maternità può essere prolungato, se l’altro genitore (padre o moglie della madre) muore nei sei mesi successivi alla nascita del figlio. Il congedo può essere fruito in una sola volta oppure in singoli giorni o blocchi settimanali.

Il diritto al congedo è prolungato al massimo di 10 giorni lavorativi (14 indennità giornaliere), che devono essere presi nei sei mesi successivi al decesso.

Il congedo di maternità di 14 settimane e l’eventuale prolungamento del congedo in seguito alla degenza ospedaliera prolungata del neonato prevalgono su questo diritto.

Come funziona la richiesta?

  • Compilate i punti da 1 a 3 nel modulo di richiesta e raccogliete i documenti o giustificativi necessari indicati nel modulo.
  • Trasmettete il modulo al vostro datore di lavoro affinché completi il punto 4.
  • Al punto 5 decidete insieme al vostro datore di lavoro come deve essere pagata l’indennità di maternità e sottoscrivete il modulo di richiesta al punto 6 sempre insieme al vostro datore di lavoro.
  • Il datore di lavoro invia quindi il modulo di richiesta, compresi tutti i documenti o giustificativi da allegare indicati nel modulo, all’indirizzo:

Cassa di compensazione GastroSocial | Team Indennità giornaliere | Casella postale | 5001 Aarau
taggelder@gastrosocial.ch

Termine di richiesta

Potete inoltrare la richiesta di indennità di maternità fino a 5 anni dopo le 14 settimane del congedo di maternità. Al termine di questo periodo il diritto si estingue.